La Preghiera alla Trinità

All'alba di ogni giorno, ovunque tu sia - in casa o per via, a scuola o al lavoro, solo o in compagnia - rivolgiti a Dio con le parole di questa preghiera.
Saremo in molti a recitarla insieme come in un quotidiano appuntamento di grazia.
E pur trovandoci in luoghi e impegni diversi ci sentiremo membri di una stessa grande famiglia ecclesiale.

O Trinità beata, fonte di eterno amore,
che nel Verbo fatto carne
hai redento l’uomo e liberato il mondo,
riempi la nostra vita
con l’infinita ricchezza delle tue virtù
e la gioiosa compagnia della tua Presenza.

Concedi a noi la forza di imitare:
- da te, o Padre, la bontà e l’accoglienza,
la saggezza e il perdono;
- da te, o Figlio, la tua consacrazione al P
adre
che è obbedienza e sacrificio, ascolto e abbandono;
- da te, o Spirito Santo, l’amore fraterno e i discernimento,
la missionarietà e l’audacia della profezia.

O Dio Trino ed unico,
fa’ che la Chiesa, nostra madre,
sia riflesso della tua comunione e icona della tua comunità.
Fa’ che la nostra Famiglia Ecclesiale,
sulle orme di Gesù «buon pastore»
possa contribuire a rievangelizzare il mondo
rinnovando la pastorale parrocchiale
attraverso le piccole comunità ecclesiali,
il laicato adulto e l’impegno nel territorio.

Insegnaci a servire e promuovere
gli uomini nostri fratelli
a partire dagli ultimi, più bisognosi e poveri,
in ascolto dei segni tempi,
nei solchi della storia, per le strade del mondo.

La Vergine Maria,
Madre di Gesù e Madre nostra,
benedica e assista il nostro cammino. Amen.

La Famiglia Ecclesiale "Missione Chiesa-Mondo" è al servizio della pastorale parrocchiale per:

  1. la promozione della dimensione comunitaria del cristianesimo attraverso l’articolazione della parrocchia in piccole comunità ecclesiali dislocate a mo’ di lievito nelle diverse zone del suo territorio, affinché il popolo di Dio acquisti sempre più coscienza di essere Chiesa e di agire e di crescere in quanto Chiesa;

  2. la valorizzazione e la formazione del laicato perché da oggetto passivo di pastorale diventi sempre più soggetto attivo e responsabile della missione della Chiesa e della animazione delle realtà temporali;

  3. la trasformazione della parrocchia in “soggetto ecclesiale e socio-culturale”, capace cioè di farsi carico dei problemi della gente, facendo del territorio la sua vera e costante “terra di missione” nella quale svolgere la catechesi permanente degli adulti, decentrare la pastorale, battersi per la promozione umana di tutto l'uomo e di tutti gli uomini.